curriculum

videoviaggi











                                                                                                              

Alessio Colautti, classe 1985, è nato a Trieste in una famiglia con radicato amore per il teatro.

A sei anni ha iniziato gli studi musicali, avvicinandosi allo studio della fisarmonica e del pianoforte, in istituti privati della sua città natale completandoli e diplomandosi presso la Glasbena Matica, il conservatorio di lingua slovena.

Mentre frequentava le elementari si è avvicinato alla recitazione seguendo laboratori di propedeutica teatrale per ragazzi; a undici anni ha debuttato sulle scene interpretando il ruolo del Mercante ne "L'eccezione e la regola", tratto da "I Drammi Didattici" di Bertold Brecht (in lingua originale), presso il Goethe Institut di Trieste.

A sedici anni è entrato a far parte della Compagnia "Amici di San Giovanni", storica formazione dialettale triestina, con la quale porta nell'area istroveneta commedie, musicali e non, in dialetto triestino.

Nell'estate del 2008, insieme a dieci ragazzi suoi coetanei, ha fondato "La Compagnia dei Giovani" assumendone la direzione artistica con la quale ha messo in scena soprattutto pochade e commedie degli equivoci, con tournée anche a Roma e Milano.

Da circa cinque anni è impegnato nella riscoperta e riproposta del vastissimo repertorio di Angelo Cecchelin, storico comico satirico triestino, del quale mette in scena numerosi spettacoli con i quali è stato impegnato in diverse località sia con l'accompagnamento del solo pianoforte che dell'orchestra.

Ha debuttato nell'operetta interpretando il ruolo di Bogdanowitsch ne La Vedova allegra di Lehar nell'estate 2009 a Trieste, dove nell' estate 2010 ha impersonato il Generale Rohnsdorff e Lazzarevitsch ne La Principessa della Czardas di Emmerich Kàlmàn. Ha ripreso il ruolo di Bogdanowitsch ne "La Vedova Allegra" per la "Fondazione Arena di Verona", presso il teatro "Filarmonico", con la regia di Federico Tiezzi nel dicembre 2010.

Ha al suo attivo spettacoli e concerti con i più diversi repertori, dalle canzoni anni '20, '30, 40 fino alla Canzone Triestina d'Autore; dal Caffè Chantant alla grande tradizione dell'Operetta Danubiana, che canta con padronanza in lingua originale (tedesco). Fino ad arrivare ad Angelo Cecchelin, del quale da molti viene considerato l'erede e il depositario della secolare tradizione e cultura satirico-dialettale triestina.

Con questi repertori ha tenuto più di 150 spettacoli/concerti in dieci anni nei più diversi contesti, dai teatri alle piazze, con numerose e diverse formazioni orchestrali, dall'orchestra clessica allla tipica orchestrina  con organico da Avanspettacolo, dal trio al quartetto d'archi, da Trieste al Triveneto,,  da Roma, Milano, Napoli, Firenze, fino alle Comunità degli italiani della Slovenia e della Croazia (Isola, Capodistria, Fiume, Albona, Abbazia, Verteneglio, Pola etc.). Si è  ilnoltre esibito più volte per le comunità Giuliane di varie città, come Milano, Roma e Monaco di Baviera.

I suoi spettacoli sono sempre un'occasione per il pubblico per apprendere "storia e storie" relativi all'argomento e al repertorio messo in scena, in maniera divertente, senza quasi nemmeno accorgersene;  dalla tradizione musicale caratteristica della nostra Città, il suo secolare legame con l'Operetta, alle innumerevoli e preziose influenze con le più diverse musiche del mondo, da quella balcanica a quella Viennese, da quella araba a quella fiorentina. Dai personaggi tipici triestini, divenuti vere e proprie maschere della tradizione teatrale alabardata, alle grendi personalità storico-letterali-musicali transitate per Trieste.

Parallelamente all'attività nazionale, ha intrapreso dal 2010 un'intensa carriera internazionale nel solco della grande Operetta Danubiana, della quale ha interpretato numerosi ruoli comici tutti in lingua originale (tedesco) in diverse città europee ( Vienna, Budapest, Pécs, Belgrado, Besancon, Le Havre, Caen, Innsbruck, La Valletta) e in diversi titoli ( Sigismondo ne "Al Cavallino Bianco", Njegus ne "La Vedova Allegra", Boni Cancianu ne "La Principessa della Csardàs", Koloman Szupan ne "La Contessa Maritza").



home

APPUNTAMENTI CON ALESSIO COLAUTTI NEI PROSSIMI MESI

NOTE IN CAFFE'

Teatro "Miela"

 


Biglietti disponibili alla cassa del teatro, in orario di biglietteria, aperta tutti i giorni dalle ore 17 alle 19 e dalle ore 15 il giorno dello spettacolo


Per informazioni, per essere sempre aggiornati sulle date degli spettacoli ancora da definire,  curiosità e delucidazioni potete consultare il sito www.alessiocolautti.it , chiamare il n.ro 3664204875 (risponde Alessio Colautti) o rivolgervi all’Agenzia Viaggi.








www.viadegliartistiviaggi.com
Agenzia Viaggi

e Tour Operator

di Gierre Viaggi srl

via degli artisti 2

34121 Trieste

tel.  +39 040.632537




intervista conVai al video

In occasione dell'avvio della terza edizione della Stagione "NOTE IN CAFFÈ", Alessio Colautti è ospite di Umberto Bosazzi a Telequattro nlla trasmissione "20 minuti con..." (sett. 2012)

SEZIONE VIAGGI IN AGGIORNAMENTO




Tutti i programmi dettagliati, costi ed informazioni

da  “LA VIA DEGLI ARTISTI ”

Agenzia Viaggi e Tour Operator

via degli artisti 2 –tel 040/632537

www.viadegliartistiviaggi.com

lunedì - venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 19.00


Ve struco forte
Vostro Alessio Colautti

home